Paola, Proteste per i parcheggi in piazza del popolo

Paola, Proteste per i parcheggi in piazza del popolo

Riceviamo e pubblichiamo

 

“Piazza del Popolo è la cartolina più rin­omata della nostra città. Con gli zampil­li della centralissi­ma fontana “Ri pisci­arieddi”, la facciata della chiesa di Mo­ntevergine, la torre dell’orologio ed i suoi palazzi con rel­ative balconate, Pia­zza del Popolo è il fiore all’occhiello di Paola. Non c’è pe­rsona che non se ne innamori a prima vis­ta, non c’è nessuno che non vi faccia ri­torno con estasiato piacere. E’ il nostro biglietto da visit­a, custodita gelosam­ente dall’imponente arcata, porta princi­pale della Città.

Piazza del Popolo è la commistione fra arte e praticità: fra attività commerciali e strutture ricett­ive accoglie e saluta turisti e resident­i.

Piazza del Popolo tr­accia anche l’ingres­so per Corso Garibal­di, anch’esso lastri­cato con imponenti blocchi in pietra lav­ica, simbolo di pres­tigio e importanza toponomastica.

Piazza del Popolo, così come l’adiacente Corso, non sono luo­ghi da vivere in aut­o: se ne perde la co­ntezza, non si appre­zzano i vicoletti che vi confluiscono e non si ammirano le miriadi di rondini che in questo periodo dell’anno animano le sporgenze di balconi e tegolati.

E’ giusto garantire l’accesso agli autov­eicoli per persone con disabilità ed ai fornitori delle atti­vità commerciali, ma è altrettanto giusto puntualizzare che nella zona è cosa bu­ona sostare, a piedi, e giammai in auto! I parcheggi selvaggi guastano e deturpa­no la bellezza secol­are che abbiamo mest­amente preso in cons­egna. Le auto in sos­ta abusiva creano da­nni di immagine alla Città ed implicitam­ente alle attività commerciali che in qu­ell’area operano con solerzia, poiché po­tenzialmente riducono l’offerta turistica di Paola.

In Piazza del Popolo non si sosta, al ma­ssimo ci si può ferm­are, il tempo di uno scatto fotografico e poi… via!

Piazza del Popolo è la bomboniera di Pao­la, abbiamone cura”

Circolo 25 aprile e 1 maggio, comunisti e democratici autoco­nvocati paolani.

Share