Gratteri ad oliverio: “Scegliere i figli di nessuno come nuova classe dirigente”

Nicola Gratteri, Procuratore aggiunto presso la Procura della Repubblica del tribunale di Reggio Calabria, magistrato antimafia, nei giorni scorsi ha lanciato un forte messaggio rivolgendosi al neo eletto presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio.

“La Calabria oggi produce emigrazione, colta, dotta. Io cercherei di scegliere questa gente. Sceglierei i figli di nessuno che si sono affermati fuori dalla Calabria. I figli degli operai, dei contadini, dei camionisti”. E’ quanto afferma ai microfoni de “Ilfattoquotidiano.it” -continua- “Abbiamo bisogno di una rivoluzione dei figli di nessuno , emigrati dalla Calabria perché per loro non c’erano opportunità. Il problema prima ancora della mafia, sono i centri di potere all’interno della pubblica amministrazione dov’è forte la presenza di figli e nipoti di ‘ndranghetisti incensurati che gestiscono la cosa pubblica come cosa propria”.

Nicola Gratteri

Nicola Gratteri